Lunedì
16:20:21
Ottobre
17 2022

Conclusioni del Consiglio sulla revisione del commercio e della sostenibilità

View 446

word 1.0K read time 5 minutes, 1 Seconds

Consiglio Ue: Conclusioni del Consiglio sulla revisione del commercio e della sostenibilità. Il potere dei partenariati commerciali.

  1. Il Consiglio accoglie con favore la comunicazione della Commissione del 22 giugno 2022 su "Il potere dei partenariati commerciali: insieme per una crescita economica verde e giusta", come risultato di una prima revisione del piano d'azione in 15 punti.
  2. Il Consiglio ritiene che i nuovi orientamenti politici per accordi commerciali sostenibili, insieme alla nuova spinta all'impegno con i partner, sullo sfondo di una nuova situazione geopolitica causata dalla guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina, siano necessari per costruire un ampio sostegno al progresso del un'agenda commerciale dell'UE proattiva ed equilibrata basata su sostenibilità, equità e apertura dei mercati.
  3. Il Consiglio ribadisce l'importanza degli accordi commerciali per la crescita economica, i posti di lavoro ad alto valore aggiunto, la diversificazione e la resilienza delle catene di approvvigionamento, comprese quelle per le materie prime essenziali per la transizione verde, e per la promozione dei diritti umani internazionali, compresi i diritti del lavoro, nonché per gli standard ambientali e la parità di genere in conformità con i valori dell'UE. A tal fine, il Consiglio si compiace del rafforzamento dell'attuazione, del monitoraggio e dell'applicazione di tali impegni negli accordi commerciali e invita la Commissione a portare avanti rapidamente azioni al riguardo. Il Consiglio attende con interesse il nuovo approccio che garantisca la capacità dell'UE di negoziare, concludere e attuare rapidamente nuovi accordi commerciali.
  4. La sostenibilità è una delle principali priorità per l'UE, come sottolineato nelle iniziative del Green Deal europeo e del lavoro dignitoso in tutto il mondo, e insieme all'apertura e all'assertività costituisce i tre pilastri del più ampio approccio strategico alla politica commerciale dell'UE. L'UE deve essere in prima linea negli sforzi per la sostenibilità. La cooperazione e l'impegno con i partner sia a livello bilaterale che plurilaterale e multilaterale sono fondamentali per realizzare il vero cambiamento. L'UE deve continuare a promuovere un approccio cooperativo e fornire incentivi e sostegno, compresa, ove necessario, assistenza tecnica o finanziaria ai partner commerciali, in particolare ai paesi in via di sviluppo e meno sviluppati, nel loro sforzo di rispettare gli impegni di sostenibilità.
  5. A tale riguardo, il Consiglio ribadisce il ruolo cruciale delle istituzioni multilaterali come l'Organizzazione mondiale del commercio, l'Organizzazione internazionale del lavoro e gli accordi ambientali multilaterali, compreso l'UNFCCC, l'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici e la Convenzione sulla diversità biologica, come piattaforme per rafforzare multilateralismo e un ordine basato su regole. È importante continuare a collaborare strettamente con organizzazioni e organismi multilaterali al fine di perseguire obiettivi di sostenibilità ancorati negli standard internazionali. Basandosi sul necessario sviluppo di un futuro solido quadro globale per la biodiversità, accoglie con favore l'impegno della Commissione a valutare la possibilità di proporre di includere la Convenzione sulla diversità biologica nel nuovo approccio riflesso in questa revisione.
  6. Il Consiglio riconosce che gli accordi commerciali dell'UE non sono strumenti a sé stanti e che l'approccio autonomo dell'UE nel campo della sostenibilità ambientale, economica e sociale, come manifestato nella revisione del regolamento dell'UE sul sistema di preferenze generalizzate, è complementare a quello bilaterale, cooperazione multilaterale e multilaterale. Le proposte legislative sui meccanismi di adeguamento del carbonio alle frontiere, il regolamento sui prodotti privi di deforestazione, la direttiva sul dovere di sostenibilità aziendale e il regolamento sul divieto di immettere sul mercato dell'Unione i prodotti realizzati con il lavoro forzato sono altri esempi di misure autonome a sostegno dello sviluppo sostenibile nel rispetto con le regole dell'OMC. È importante fare la scelta migliore di ciascuno strumento in relazione a specifici obiettivi di sostenibilità e applicare tutti gli strumenti in modo coerente.
  7. Il Consiglio accoglie con favore l'intenzione della Commissione di rafforzare l'approccio specifico per paese in modo più mirato e mirato al fine di individuare le priorità di sostenibilità specifiche per paese e le tabelle di marcia per l'attuazione. È importante integrare gli obiettivi di commercio e sviluppo sostenibile (TSD) in tutti gli accordi commerciali, anche dando priorità all'accesso al mercato per beni e servizi ambientali. Il Consiglio sottolinea inoltre l'importanza di rafforzare il ruolo della società civile, garantire un processo di consultazione inclusivo in tutte le fasi del ciclo di vita degli accordi commerciali, rafforzare ulteriormente il ruolo dei gruppi consultivi interni (DAG) e una più stretta cooperazione con gli Stati membri e garantire il monitoraggio dal Consiglio dell'attuazione degli impegni TSD.
  8. Il Consiglio sostiene l'impegno della Commissione a rafforzare ulteriormente l'attuazione e l'applicazione delle disposizioni in materia di TSD in tutti i futuri negoziati sugli accordi commerciali e a rispecchiarlo nei negoziati in corso, se del caso, anche proponendo di applicare la fase di adempimento del regime generale da Stato a Stato risoluzione delle controversie al capitolo TSD di tali accordi. Il Consiglio invita la Commissione a utilizzare clausole di riesame e, se del caso, comitati misti per allineare gli accordi commerciali esistenti al nuovo approccio TSD, se del caso. Inoltre, in linea con la comunicazione, deve essere rafforzato anche il coinvolgimento dei DAG nel monitoraggio della fase di conformità. Inoltre, sanzioni commerciali, che possono assumere la forma della sospensione delle concessioni commerciali, potrebbero essere applicate, in ultima istanza, dopo aver esaurito le possibilità di un accordo amichevole. Possono essere applicati per gravi violazioni degli impegni concordati in merito ai principi e ai diritti fondamentali dell'OIL sul lavoro, nonché nei casi di mancato rispetto degli obblighi che vanificano materialmente l'oggetto e lo scopo dell'Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Eventuali sanzioni commerciali di questo tipo dovrebbero essere temporanee, mirate e proporzionate. Inoltre, il rispetto dell'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici sarà proposto dall'UE come elemento essenziale nei futuri accordi commerciali. Eventuali sanzioni commerciali di questo tipo dovrebbero essere temporanee, mirate e proporzionate. Inoltre, il rispetto dell'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici sarà proposto dall'UE come elemento essenziale nei futuri accordi commerciali. Eventuali sanzioni commerciali di questo tipo dovrebbero essere temporanee, mirate e proporzionate. Inoltre, il rispetto dell'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici sarà proposto dall'UE come elemento essenziale nei futuri accordi commerciali.

Source by Consiglio Unione Europea


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Conclusi...nibilità